Vivi un esperienza unica: Vivi il Deserto di Abu Dhabi

Articolo di Nadia Kokeza

Per chi un po’ conosce “Il Tempo” sicuramente sa quanto noi amiamo far vivere ai nostri clienti delle “esperienze uniche” in ogni viaggio da noi proposto. Ecco perché oggi ho deciso di portarvi a vivere un esperienza davvero molto particolare. Avete mai pensato di passare una notte nel deserto? No, tranquilli, non preoccupatevi! Non stò alludendo alla possibilità di  fornirvi una tenda e lasciarvi in pieno deserto! Stò parlando di farvi invece vivere una vera esperienza da “mille e una notte” nel meraviglioso deserto “rosso” di Abu Dhabi. Avete mai sentito parlare di Anantara Qasr Al Sarab? No? Allora eccomi qui pronta a portarvi a scoprire questo luogo “magico” in un viaggio, al momento, solo virtuale che vi farà sicuramente innamorare di questo luogo meraviglioso.

Allora, tutti pronti? Partiamo!

Prima di arrivare al Resort permettetemi solo due parole veloci su Abu Dhabi, destinazione su cui a breve partirà la ITR Storyteller dedicata. Quando parliamo di questo luogo dobbiamo sapere che parliamo di un territorio vastissimo, in molti facciamo l’errore di paragonarla alla vicina Dubai, ma vi assicuro che non sono assolutamente paragonabili, pensate che quando parliamo di Abu Dhabi stiamo facendo riferimento  al più grande dei sette Emirati, infatti occupa oltre l’80% del territorio complessivo degli Emirati Arabi Uniti! Ecco perché, “Il Tempo” consiglia ai clienti di spendere un po’ più di giorni in questo meraviglioso Paese, se avete la possibilità pensate anche di organizzare una settimana e vedrete che il nostro staff sarà felicissimo di suggerirvi moltissime attività o escursioni che potreste svolgere durante questi giorni, anche se vi sembrerà forse impossibile, provare per credere 😉

Ma ora torniamo al nostro luogo da sogno, come vi dicevo Qasr Al Sarab si trova in pieno deserto per cui consigliamo di programmare un soggiorno qui di almeno un paio di notti anche per potersi godere le tantissime attività proposte dal Resort.

Il trasferimento in auto per raggiungere il Resort  dura indicativamente 2ore ed è possibile effettuarlo sia con trasferimento privato o con auto a noleggio.

Dopo più di 1 ora di paesaggio completamente desertico, si viaggia infatti su una strada prevalentemente dritta a due corsie che attraversa le dune del deserto, si arriva di fronte a due torri moresche ai lati della strada che sono il primo ingresso al resort che però dista ancora qualche KM, ma vi assicuro che già la vista di queste due torri in mezzo al deserto fanno una certa impressione!

Una volta arrivati di fronte all’ingresso vero e proprio del Resort sembra di venire catapultati in un racconto de “le mille ed una notte” , ci si trova infatti di fronte ad un vero e proprio “castello” con torri e ponti, palme e fontane… Benvenuti nella Magia di Qasr Al Sarab!

La struttura dispone di 140 camere, 14 suites e 52 pool villas, anche se questi sono numeri da far girare la testa, il Resort è strutturato in maniera da non impattare in modo negativo sul paesaggio e questo fa si che in qualsiasi luogo ci si trovi, nella terrazza della propria stanza, a fare un bagno nella magnifica piscina, a fare colazione nella terrazza del ristorante principale si apprezzi sempre e comunque lo spettacolo delle dune del deserto che si stagliano davanti agli occhi.

Quando pensiamo al deserto ci sorge naturalmente un dubbio… ma cosa mangerò???? Ecco diciamo che qui il problema non si pone… anzi sappiate che si mangia tanto e soprattutto benissimo! Esistono infatti 4 ristoranti (Al Waha, Suhail, Ghadeer e al Liwan) dove potrete scegliere da piatti internazionali ai piatti mediterranei o mediorientali, insomma avrete solo l’imbarazzo della scelta!

Ma come dicevo, “Il Tempo” organizza viaggi alla ricerca di emozioni che facciano vivere al meglio la destinazione per cui andiamo a vedere le “chicce” che consigliamo ai nostri clienti.

Se siete alla ricerca del romanticismo non può assolutamente mancare la cena “Dining by Design”  una cena romanticissima, dove potrete gustare una scelta di raffinati menu mediorientali e internazionali a lume di candela nel vostro tavolo privato allestito sulle dune ed il vostro maggiordomo che sarà a disposizione per far sì che la vostra serata sia assolutamente perfetta!

Se comunque siete alla ricerca di una cena esclusiva ma amate il BBQ potrete sempre scegliere l’esperienza del “Desert BBQ”; potrete ammirare il cielo costellato di stelle e perdervi nella magica tranquillità del deserto di Rub Al Khali mentre vi sistemerete sui tradizionali Majlis e vi godrete un banchetto BBQ con il supporto del vostro chef e del maggiordomo privato.

Ovviamente il viaggio non è completo senza una cena sotto le stelle in tipico stile beduino.

Cenate quindi nel ristorante in stile beduino, con un tocco raffinato, gustando le tradizionali grigliate, mentre vi concederete una serata sotto il cielo infinito del deserto.

Ma a parte le numerose soluzioni dedicati alle cene esclusive, andiamo a vedere anche le attività immancabili per chi soggiorna qui.

Una delle attività che assolutamente non potrete farvi mancare è l’appuntamento alba o tramonto in cammello tra le dune del deserto! Vi giuro che è un’esperienza assolutamente immancabile! In questi due particolari momenti della giornata il deserto regala delle sensazioni davvero indescrivibili e viverle durante una passeggiata a dorso di cammello è un qualcosa di davvero indimenticabile.

Ma qui è possibile svolgere davvero moltissime attività, se siete amanti della cucina perché non lanciarvi in un corso di cucina dai sapori Medio Oreintali? Sarete accompagnati passo passo nel dietro le quinte della gastronomia mediorientale e dopo aver preparato squisite ricette potrete assaporarle a cena.

Avete sempre desiderato cimentarvi nell’arte del tiro con l’arco? Prendete parte allora a questa antica ed importantissima arte! I beduini infatti attribuiscono grande importanza al tiro con l’arco, sia come sport, sia per il lato storico che come mezzo di sopravvivenza. Mettete alla prova la vostra mira tirando ai bersagli posti sempre più distanti e godetevi l’ambientazione spettacolare del deserto.

Se invece siete degli spiriti sportivi godetevi un safari nel deserto di Liwa con la vostra “fat bike”, bici appositamente adattate che offrono emozionanti avventure. Scalate le ripide dune, scendete a tutta velocità ed ammirate i panorami mozzafiato dalle creste baciate dal sole.

Queste sono solo alcune delle molte attività che potrete fare durante il vostro soggiorno in questo luogo magico e vi posso assicurare che, il giorno in cui si dovrà tornare a casa , lo sì farà con quello che noi genovesi chiamiamo “il magone”, si tratta di quella sensazione di tristezza che si ha quando si deve lasciare un luogo, o una persona, che ha lasciato così tante emozioni nel cuore.

Anche oggi sono arrivata alla fine di questo racconto di viaggio virtuale e sono sicura di avervi incuriositi un po’ e soprattutto sono sicura di avervi fatto venire un irrefrenabile voglia di provare sulla vostra pelle queste bellissime esperienze. Per cui, quando si potrà finalmente partire chiedete le esperienze de “Il Tempo Ritrovato” e godetevi il vostro viaggio…. Noi vi aspettiamo!

Vivi un sogno ad occhi aperti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: